Pedro Armocida

Pays :Italie
Langue :italien
Sexe :masculin
Note :
Journaliste et critique cinématographique
ISNI :ISNI 0000 0000 5337 4728

Ses activités

Éditeur scientifique4 documents

  • L'attore nel cinema italiano contemporaneo

    storia, performance, immagine

    Prima edizione
    Description matérielle : 286 pages
    Description : Note : Includes bibliographical references (pages 275-286). - Ouvrage publié à l'occasion de la "53a Mostra internazionale del nuovo cinema" : Pesaro, 17-24 juin 2017
    Édition : Venezia : Marsilio
    Éditeur scientifique : Andrea Minuz

    [catalogue][https://catalogue.bnf.fr/ark:/12148/cb45325512p]
  • Il cinema argentino contemporaneo e l'opera di Leonardo Favio

    Description matérielle : 1 vol. (221 p.)
    Description : Note : Filmogr. p. 164-181. Bibliogr. p. 214-217. Filmogr. p. 164-181
    Édition : Venezia : Marsilio , 2006
    Éditeur scientifique : Daniele Dottorini, Giovanni Spagnoletti

    [catalogue][https://catalogue.bnf.fr/ark:/12148/cb411052089]
  • Esordi italiani

    gli anni Dieci del cinema (2010-2015)

    Prima edizione
    Description matérielle : 346 pages
    Description : Note : Published on the occasion of the 50+1 Mostra internazionale del Nuovo cinema, held in Pesaro, Italy, June 20-27, 2015
    Includes bibliographical references
    Édition : Venezia : Marsilio , giugno 2015

    [catalogue][https://catalogue.bnf.fr/ark:/12148/cb444042785]
  • Romanzo popolare

    narrazione, pubblico e storie del cinema italiano negli anni Duemila

    Prima edizione
    Description matérielle : 349 pages
    Description : Note : Published on the occasion of 52nd Mostra internazionale del nuovo cinema, held in Pesaro, Italy, July 2-9, 2016
    Includes bibliographical references
    Abstract : La storia che racconteremo si ambienta in Italia e comincia all'incirca nel 2000. Sono gli anni di L'ultimo bacio e L'uomo in più, L'imbalsamatore e Respiro, I cento passi e Le fate ignoranti. Anni in cui si afferma una nuova generazione di registi che di lì a poco renderà il cinema italiano di nuovo esportabile. Ma il 2000 è anche l'anno in cui il Grande Fratello televisivo spazza via ogni residua distanza tra soggetto e oggetto dello sguardo, tra pubblico e privato, e prefigura la "registrazione continua" della vita resa oggi possibile dai vari Google Glass e Lifelogging camera; iniziano in quel periodo a diffondersi gli smartphone, nascono iTunes e Wikipedia (e poi YouTube, Facebook e gli altri social network), sull'onda del nuovo valore-diktat della condivisione: "to share", "condividere", ma lo share è anche la misura monetizzabile su cui si fondano tutti i broadcaster del mondo. In questo scenario che corre velocissimo sui binari di una rivoluzione morale, tecnologica e della visione che sono ancora in atto, qual è il ruolo del cinema? Che posto ha la settima novecentesca arte nel mondo contemporaneo? E poi: il cinema è ancora un'arte popolare? È in grado di raccontare storie per tutti, come un tempo facevano il teatro, il melodramma cantato, il romanzo d'appendice, il fotoromanzo?
    Édition : Venezia : Marsilio , cop. 2016
    Éditeur scientifique : Laura Buffoni

    [catalogue][https://catalogue.bnf.fr/ark:/12148/cb452066567]

Pages dans data.bnf.fr

Auteurs reliés

Cette page dans l'atelier

Sources et références

Voir dans le catalogue général de la BnF

Sources de la notice

Pages équivalentes